Iperpressione urogenitale e sella alta

Sella-Alta e iprepressione urogenirale - idmatch

Uno dei fenomeni più frequenti che si osserva prevalentemente tra i ciclisti amatoriali, riguarda l’eccessiva altezza della sella. 

Un po’ per moda un po’ perché è più bella da vedersi, fatto sta che spesso si considera la bicicletta un’opera d’arte da esporre e non un mezzo tecnico da utilizzare per esprimere una prestazione.

sella alta e

Da uno studio condotto su di un campione di 270 ciclisti, che dichiaravano di soffrire di dolori da iperpressione sulla sella nonostante aver provato selle differenti, si è osservato che il 79% di loro adottavano una posizione della sella troppo alta rispetto alle caratteristiche anatomo-funzionali del soggetto stesso.Mappa-Pressioni-sella

 

In sostanza, la maggior parte di loro, non era in grado di compiere una rivoluzione completa della pedalata senza dover compensare in qualche modo.

In particolare, un’ampia maggioranza (più del 70%) adottava un inopportuno avanzamento sulla sella per ridurre la distanza tra la seduta e i pedali. Questa soluzione accentuava la sofferenza, dovuta prevalentemente alla fuoriuscita delle tuberosità ischiatiche dal piano della seduta e alla conseguente invasione del naso della sella all’interno dell’arco ischiatico.

Un’inadeguata regolazione della sella vanifica tutti gli sforzi delle aziende produttrici nel disegnare e progettare prodotti sempre più confortevoli ed ergonomici.

Quindi, sella di taglia e forma corretta, ma anche posizionata in modo adeguato.